Come non farsi travolgere dalle cose da fare

2 Settembre 2019 | Pensiero

A Marie Rosecrans di Salesforce è servito un momento di difficoltà per riconsiderare le priorità della sua vita.

Vediamo alcuni dei suoi consigli per evitare di sentirsi troppo oberati, soprattutto in questa settimana di ripresa generale.

Praticare la gratitudine per riuscire a vedere le esperienze con il giusto approccio.

L’autrice inizia le giornate scrivendo tre cose per le quali è grata o che potranno rendere la sua giornata fantastica. In questo modo, ci si obbliga ad osservare intenzionalmente le cose che succedono con una consapevolezza diversa.

Frammentare gli ostacoli.

Di fronte ad attività che ci sembrano insormontabili e fuori controllo, è necessario scomporre il tutto in tanti piccoli passaggi. Sarà più facile avere così una mappatura delle cose da fare e rivolgersi ad altre persone per quelle cose che non si possono gestire da soli.

Il fine è quello di sminuire l’ostacolo e fare in modo che non ci spaventi più.

Riconoscere i meriti delle altre persone.

Mostrare sincero apprezzamento per il lavoro di altre persone genera tantissimi aspetti positivi.

Prendersi del tempo per riflettere su cosa non è andato bene o cosa può essere migliorato a prescindere dai risultati ottenuti.

Il fine è quello di evitare di ripetere sempre gli stessi errori.

Tutte queste strategie devono servire a mantenere un approccio mentale più tranquillo possibile nei confronti delle cose da fare.