Elimina le cattive abitudini per lavorare meglio

14 Maggio 2019 | Organizzazione

Non aspettare sempre settembre o gennaio per i buoni propositi, inizia da oggi a eliminare queste abitudini dannose:

1. Saltare pause e pasti

Sono i momenti che vengono sacrificati con più frequenza, ma sono fondamentali per sentirsi bene.

2. Lasciare che la domenica ti deprima

Cerca di cambiare l’approccio che ti porta verso i temuti lunedì. Organizza qualcosa di divertente e vivi il presente. Se tendi a pensare sempre al futuro, concentrati sulle cose positive. Se il lunedì è traumatico, rendilo più desiderabile con delle routine positive.

3. Improvvisare i lunedì

Invece di perdere tempo ogni lunedì per orientarti, fai in modo che i venerdì siano i giorni più produttivi per arrivare ai lunedì sapendo già da dove riprendere.

4. Obbligarsi a continuare anche quando non si è produttivi

Non sentirti in colpa se non ti senti produttivo, stacca e fai altro per ricaricarti.

5. Rimanere indietro con i report

Si tratta di compiti amministrativi noiosi ma importanti e, se fatti per tempo, miglioreranno il rapporto con i colleghi e i collaboratori.

6. Rimandare sempre a domani

Togliti dalle scatole le attività che continui a posticipare, ti sentirai meglio.

7. Esagerare con i punti esclamativi!

Non servono!

8. Continuare a giustificarsi o a dare spiegazioni

Cerca di essere più diretto nelle tue comunicazioni, è anche un modo per scrivere email più brevi che vadano al punto.

9. Lavorare quando si è malati

In ogni ufficio in cui sono stata c’erano due squadre: quelli che “ogni scusa è buona per stare a casa” e quelli che “è arrivato l’eroe che mi infetta”. Il punto è che bisogna volersi bene e capire quando è il caso di fermarsi.

10. Evitare ogni tipo di evento aziendale

Anche se non ti piacciono, prova a partecipare a qualche iniziativa anche solo per curare le relazioni e per conoscere meglio colleghi e collaboratori.

11. Spendere tutto per pranzare fuori

Inizia a portarti il pranzo e il caffè da casa.

12. Odiare la propria postazione di lavoro

Personalizza la tua scrivania e fai in modo che ti piaccia.

13. Trascurare le relazioni

Anche se hai un lavoro stabile, mantieni attivi i rapporti professionali con i contatti che hai sui social, con i colleghi attuali e precedenti.

14. Essere troppo pigri per imparare qualcosa di nuovo

Segui un corso, partecipa ad un seminario, leggi un manuale… non smettere mai.

15. Non cambiare un lavoro sbagliato

Quando capisci dentro di te che è il momento di andare avanti, trova il modo per farlo.