Fare spazio come regola di vita

6 Dicembre 2021 | Organizzazione

Il 6 dicembre è la giornata nazionale dedicata all’organizzazione razionale della scrivania con il fine di favorire il benessere lavorativo.

«Quanto costa il tuo disordine?»

Perdere tempo alla ricerca di oggetti e di file è dannoso. Rifare inutilmente dei lavori è dannoso. Inciampare tra raccoglitori e scatole lasciate in giro è dannoso.

Nel corso degli anni, ho pubblicato alcuni spunti per migliorare la gestione dello spazio di lavoro, in ufficio, a casa o negli spazi di coworking. Non è una questione di ordine, ma di creare delle abitudini legate allo spazio fisico che ci aiutino a entrare in quello che si chiama deep work.

Con il termine deep work si intende un’attività eseguita in uno stato di concentrazione senza distrazioni, che porta le proprie capacità cognitive ai limiti massimi. Tali sforzi creano nuovi valori, migliorano le competenze e sono difficili da replicare.

In altre parole, il deep work è un lavoro che richiede attenzione totale e che permette di produrre risultati di alta qualità. L’importanza di questo concetto sta nella sua capacità di permettere alle persone di raggiungere livelli elevati di creatività, superando la dispersione causata da multitasking e interruzioni continue. Per entrare in questo stato, è fondamentale creare un ambiente che faciliti la concentrazione, adottando abitudini e rituali specifici che minimizzino le distrazioni.

Un ambiente di lavoro ordinato e ben organizzato è un elemento chiave.

Per farti un esempio, indossare le cuffie mi aiuta a entrare più facilmente nella modalità lavoro. Altre persone sistemano la scrivania in un certo modo oppure seguono dei piccoli rituali che favoriscono la concentrazione (dalla musica alle piante o qualsiasi altra cosa).

Come puoi organizzare il tuo spazio di lavoro

  1. Per lo spazio verticale: ci sono dei moduli che possono essere organizzati grazie a delle vaschette che si appendono a incastro o con delle calamite.
  2. Per la scrivania: sono sempre più diffusi portaoggetti compatti che, se uniti, formano dei piccoli blocchi ordinati.
  3. Per le cassettiere: è possibile suddividere lo spazio interno dei cassetti inserendo dei divisori regolabili.
  4. Su Pinterest cercando “desk organizer” si trovano infinite soluzioni. Anche su Instagram puoi seguire gli hashtag #deskorganizer o #deskorganization.

Far collaborare spazio fisico e digitale è molto importante, ci deve essere un ponte tra queste due aree.