I siti web e il cambiamento

11 Giugno 2019 | Pensiero

Com’erano i siti web dei brand più noti? Da dove sono partiti e come si sono evoluti?

Fare un tuffo nel passato è utile per comprendere l’importanza di seguire il cambiamento continuando ad evolversi.

Web Design Museum ci dà un notevole aiuto grazie alla raccolta pubblicata online che mostra le schermate di siti web esistenti nel periodo 1991-2006.

Puoi cercare tra le immagini della raccolta, per anno, per brand, per categoria, per design e anche per siti fatti in Flash.

Guarda nel 1991!
https://www.webdesignmuseum.org/gallery/the-world-s-first-website-1991

Segui la timeline di Apple:
https://www.webdesignmuseum.org/timeline/apple-1996

Ecco Google:
https://www.webdesignmuseum.org/timeline/google-1998

La Coca-Cola:
https://www.webdesignmuseum.org/timeline/coca-cola-1996

Ammettiamolo: i primi siti web erano brutti. Grafiche sgargianti, font orribili, layout confusionari… un vero pugno negli occhi! Ma erano figli del loro tempo, pionieri di un’era digitale ancora agli albori.

Visitare Web Design Museum è come fare un tuffo nostalgico nel passato, tra le pagine web di brand che oggi conosciamo benissimo. È un viaggio affascinante che ci ricorda quanto il web si sia evoluto negli anni, diventando sempre più complesso, raffinato e user-friendly.

Perché è importante guardare al passato?

Per comprendere il presente e progettare il futuro. È una lezione preziosa per continuare a evolverci in un mondo digitale in continua trasformazione.