Quale leva scegli?

29 Ottobre 2021 | Organizzazione

Parliamo dell’importanza di ottimizzare alcune operazioni del nostro lavoro attraverso il concetto di fare leva.

Fare leva significa utilizzare qualcosa a proprio vantaggio. Significa anche alzare o sollevare un oggetto, mantenendo l’equilibrio tra la forza applicata e la resistenza dell’oggetto stesso.

L’esempio di Eric Jorgenson, autore del libro L’almanacco di Naval Ravikant, parte da un episodio che molti di noi hanno vissuto da piccoli: un piatto con dei piselli e lo stupore nel realizzare che, facendo leva con un cucchiaio, il contenuto del piatto volava via prendendo forza e velocità.

Anche da adulti, con dei piccoli e semplici accorgimenti, possiamo prendere alcuni elementi delle nostre giornate lavorative e trasformarli in leva per ottenere un buon equilibrio tra sforzo e risultato.

Automatizzare, ottimizzare, delegare, eliminare… vediamo alcuni esempi di tante piccole leve che possono aiutarci:

  • Usare uno strumento per automatizzare riunioni e appuntamenti (Calendly o Book Like a Boss).
  • Impostare dei report da ricevere ogni settimana via email.
  • Salvare i testi ripetitivi.
  • Installare un clipboard manager per gestire tutti gli elementi copiati e incollarli dove necessario.
  • Preparare delle cartelle con dei template e con tutto ciò che riguarda l’immagine aziendale.
  • Provare Zapier o IFTTT.
  • Raggruppare tutte le newsletter sotto la stessa etichetta (cartella, tag) del servizio di posta elettronica usato.
  • Ricorrere a Readwise (o uno strumento simile) per gestire le parti più importanti di un eBook.
  • Raggruppare tutte le carte e tessere in Stocard.
  • Abilitare i pagamenti tramite smartphone senza più la necessità di inserire codici o di toccare il bancomat.
  • Controllare le email solo in determinati blocchi tempo.
  • Fare in modo che le persone sappiano quando potranno avere una risposta.
  • Gestire le password in un Password Manager.
  • Scegliere i colori da usare per organizzare meglio le informazioni.
  • Andare verso le notizie senza farsi travolgere passivamente.
  • Registrare e pubblicare dei video per rispondere alle domande più frequenti.
  • Conservare dei link utili da inviare ogni volta che riceviamo richieste simili.
  • Curare il proprio spazio di lavoro e scegliere gli oggetti più utili (cuffie, monitor alla giusta altezza, uso dello spazio verticale, ecc.).
  • Usare le liste dei desideri e aspettare almeno un giorno per acquistare qualcosa (per fermare gli acquisti che si riveleranno inutili).
  • Acquistare un corso solo se sappiamo che verrà messo subito in pratica.
  • Migliorare la definizione delle priorità e obbligarsi a seguire l’agenda.