Perché è importante scorporare alcune funzioni dallo smartphone

6 Luglio 2024 | Organizzazione

Sto cercando di separare, o meglio, scorporare alcune azioni che mi legano al telefono.

Quando leggo, uso la versione cartacea o un eBook reader dedicato.

Quando devo prendere nota del tempo, uso un timer vero.

Quando voglio ascoltare musica, uso la radio, Alexa o un altro strumento specifico.

Quando mi servono degli strumenti specifici, faccio in modo di averli solo in versione desktop obbligandomi a usarli solo quando sono al computer.

Quando studio uso il tablet che ha delle applicazioni diverse rispetto a quelle del telefono. Mi serve solo per consultare l’elenco delle mie fonti e dei corsi che sto seguendo, senza social, chat o email.

Mi piacerebbe fare la stessa cosa con le foto o gli appunti delle idee, ma in questi casi il livello di difficoltà aumenta di molto (almeno per me). Nel tuo caso, considera la possibilità di usare una macchina fotografica digitale dedicata e un quaderno fisico per le annotazioni. Questo può aiutarti a mantenere la separazione degli strumenti e a ridurre la dipendenza dal telefono, senza abbandonare la creatività. Anzi, rafforzando l’abitudine di scrivere a mano aiuti la memoria e l’apprendimento.

Evitare di usare lo smartphone per ogni minima azione

I benefici che ho ricavato da questo esperimento sono notevoli. Non tanto in termini di tempo, ma di consapevolezza.

Finisco con meno probabilità nel buco nero del web, in pieno automatismo chiamato swipe o scorrimento insensato. Azioni meccaniche che ho descritto nel libro Organizza lo smartphone.

Usando dei mezzi diversi dallo smartphone, riesco a portare avanti una specifica azione con molta più concentrazione e intenzionalità.

Riesco a battere la pigrizia, limito le distrazioni e ho meno voglia di andare a vedere qualcosa di diverso, nascondendomi dietro un “sto già usando il telefono… aspetta che… guardo un attimo… leggo solo le notifiche…”, rischiando di fare – male – duemila cose insieme.

A volte la comodità è una trappola.

Prova anche tu a ridurre l’uso del telefono

Scorporare le funzioni del telefono in strumenti dedicati offre una serie di vantaggi che possono arricchire notevolmente la tua routine quotidiana. Separando le attività, potresti trovare più facile dedicare un tempo definito a ciascuna, il che può ridurre il sovrapporsi di impegni e il sovraccarico.

Un altro aspetto da considerare è la riduzione dello stress visivo e fisico. L’uso prolungato di smartphone può causare affaticamento degli occhi e altri disagi fisici. Alternare dispositivi con schermi più grandi o strumenti non elettronici può dare sollievo al tuo corpo. Questo si lega anche al miglioramento della qualità del sonno, soprattutto perché evitare la luce blu degli schermi di smartphone e tablet prima di dormire può fare una grande differenza.

La riduzione della dipendenza dallo smartphone permette di essere più presente nell’ambiente circostante, migliorando le interazioni personali e la consapevolezza del momento. Questo sviluppa una maggiore disciplina, imparando a utilizzare strumenti specifici per compiti specifici e aumentando la capacità di resistere alle tentazioni digitali.

Usare la tecnologia solo quando è davvero necessaria può aumentare l’apprezzamento per gli strumenti che usi, riconoscendo il loro valore e il miglioramento che possono portare nella tua vita quotidiana.